Cosa risolve Blancodent e a cosa si oppone

 

La filosofia che sta dietro la creazione di Blancodent parte da un concetto di benessere che abbraccia non solo l'igiene dentale ma l'intero organismo. Spesso non si da abbastanza peso al fatto che determinate sostanze vengono ingerite, anche se in piccole quantità, per tutta una vita per cui è inevitabile che lascino qualche traccia o causino qualche scompenso nell'organismo. Essendo completamente naturale Blancodent si oppone all'utilizzo di una serie di prodotti non proprio benefici che vengono utilizzati nella maggior parte dei dentifrici commerciali. Blancodent, di contro, è:

SENZA FLUORO.

Numerosi studi parlano del fluoro contenuto nei dentifrici e lo classificano, a certi dosaggi, come veleno: il fluoro viene assorbito e crea danni soprattutto al sistema nervoso centrale; ci rende infelici, depressi, inattivi ed addomesticabili: alcuni ipotizzano e non so come dargli torto, che venga utilizzato affinché i bombardamenti mediatici possano avere effetto su di noi.

Il sistema nervoso deve invece rimanere bello sveglio e tonico, perché è da lì che poi partono tutti gli impulsi per tutti gli organi del corpo, ed è quindi fondamentale per proteggere la nostra salute più di ogni altra cosa.

Blancodent va in questa direzione: contiene oli essenziali tonificanti per cellule vive, sveglie e frizzanti. Tanto per usare un linguaggio popolare e comprensibile.

SENZA SCHIUMOGENI.

Blancodent si oppone all'uso di schiumogeni nei dentifrici. Se notate, ad esempio, nel bagno schiuma, nel lavare i piatti, ecc... vi sarete resi conto che la schiuma gonfia le particelle d’acqua. Basta un bicchiere d'acqua per fare una montagna di schiuma: serve, poi, moltissima acqua per eliminarla. Per uso esterno e domestico la schiuma può avere la sua utilità e non fa danni ma per uso interno crea problemi al corpo. Le mucose umide del cavo orale assorbono questi schiumogeni e si gonfiano. Queste mucose sono nel punto più importante del nostro corpo a diretto contatto e nello spazio dove passano le arterie più importanti che portano sangue al cervello, i canali delle vie respiratorie, ecc..

Se ci pensate, a parte i muscoli esterni e gli strati della pelle con i relativi tessuti grassi, in un diametro di poco più di 10 centimetri, ci sono le vertebre cervicali, il midollo osseo, ghiandole salivari, corde vocali, trachea, ecc.. Noi riteniamo che se queste mucose vengono rigonfiate dagli schiumogeni, possono creare seri problemi alla nostra salute. E qui i medici “dell’élite” ci dovrebbero rispondere se queste mucose rigonfiate ed irritate non siano anch’esse responsabili di problemi gravissimi alla salute come gli ictus e altre patologie severe, in aumento nei tempi moderni, e se questo può essere messo in relazione al fatto che molti anni fa, quando non esistevano gli schiumogeni nei dentifrici, queste patologie erano meno frequenti.

Il dentifricio concentrato Blancodent non usa schiumogeni e fa l’esatto contrario: tonifica le mucose, le rassoda e le sgonfia.

SENZA ADDENSANTI.

Se nei dentifrici non ci fossero addensanti chimici, dal tubetto uscirebbe una sorta d’acqua densa che non rimarrebbe stabile sullo spazzolino. Per “risolvere questo falso problema” vengono utilizzati gli addensanti che rendono il dentifricio pastoso. Anche qui i medici “dell’élite” dovrebbero rispondere a questa semplice domanda: “Se questi addensanti rendono densa l’acqua del dentifricio, potrebbero rendere densa anche l’acqua delle cellule del cavo orale che viene poi assorbita dal nostro corpo?”...

La risposta è assolutamente SI'.

Il problema e che a molti di loro non interessa porsi tale domanda. Un altro quesito interessante al quale dovrebbero rispondere potrebbe essere: "Se i fluidi del sangue sono più densi possono procurare problemi circolatori, infarti e altri gravi patologie? Scorre meglio, nelle nostre arterie e nel nostro cuore, una sostanza fluida o una sostanza densa?!. Qui lasciamo la risposta a voi persone di buon senso.

Per concludere questa parte potremmo sintetizzare facendo un paragone con informazioni nutrizionali ormai fortunatamente note, che gli schiumogeni possono essere paragonati a latte latticini e derivati e gli addensanti al glutine e ai cereali. In effetti se si guarda il glutine appare come una sostanza gommosa, difficile da scomporre, densissima e che sicuramente circola con difficoltà, e crea quindi problemi circolatori. Il glutine è pastoso e ci si fabbrica la pasta, gli addensanti del dentifricio fanno la stessa cosa, creano sempre una pasta, la pasta dentifricia. Quando ciò che c’è nel tubetto lo chiamano dentifricio ci ingannano, il suo nome originale corretto era “pasta dentifricia”.

Blancodent in polvere è un dentifricio vero, il tubetto è una pasta.

BLANCODENT ANTIACIDO.

I fabbricanti dei dentifrici sempre dell’élite” non si preoccupano troppo del fatto che il loro prodotto nel complesso sia antiacido, noi invece ce ne preoccupiamo molto. In primo luogo perché i batteri che causano le carie vivono negli acidi, ma anche perché l’assorbimento dei cibi e di tutto ciò che mettiamo in bocca avviene già attraverso le mucose del cavo orale e poi naturalmente in maggior misura quando vanno nel sistema digestivo quando li ingeriamo. Noi insistiamo molto affinché il nostro prodotto sia antiacido anche perché tutti gli studi dimostrano che ad esempio le cellule tumorali vivono e proliferano in ambienti acidi e che la maggior parte delle infiammazioni e malattie hanno a che fare con l’acidità delle cellule.

Un elemento vitale per la nostra salute è l’ossigeno e qui sottolineiamo che le cellule acide malate vivono senza ossigeno e che invece i prodotti antiacidi migliorano l’ossigenazione. Per tutti questi motivi non è inusuale sentirsi dire da coloro che usano Blancodent che respirano meglio e si sentono più ossigenati.